Ghassan Kanafani. Non si può fermare il vento

0

Vi presentiamo uno speciale in 6 puntate dedicato al compagno e scrittore palestinese Ghassan Kanafani che dal 7 febbraio viene trasmesso ogni mercoledì mercoledì alle 18.00 e in replica la domenica alle 11.00 su RadiAzione,

Ghassan è uno dei più importanti scrittori palestinesi dell’esilio: narratore, giornalista, drammaturgo, pittore, critico letterario, ma soprattutto compagno. Protagonista della Resistenza Palestinese, fu tra i primi ad aderire al Movimento dei Nazionalisti Arabi e, in seguito, fu tra i promotori con George Habash della fondazione del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, di cui diventerà membro dell’Ufficio Politico, portavoce e responsabile delle attività culturali. L’attività politica e la letteratura per Kanafani camminavano insieme, la lotta dettava lo scorrere della sua penna in tutte le forme che essa scelse di esprimersi, dagli articoli ai saggi, ai racconti, ai romanzi. Kanafani, e noi con lui, era convinto che la letteratura dovesse essere anch’essa uno strumento della Lotta di Liberazione contro l’occupazione sionista, proprio lui parlerà di “letteratura di Resistenza”, auspicando l’impegno e il coinvolgimento diretto degli intellettuali nella lotta.
In questo speciale, attraverso la sua vita, il suo impegno politico, le bellissime parole dei suoi racconti e romanzi abbiamo potuto ripercorrere la storia e sentire le voci di tutto il popolo palestinese, con le sue contraddizioni, il suo dramma, i suoi slanci eroici, le sue illusioni, ma soprattutto con la sua voglia di Resistenza contro l’occupazione sionista. Come in un intreccio, si susseguono durante le puntate momenti dedicati ai testi narrativi scritti dal compagno a momenti in cui si ripercorrono i fatti vissuti dal popolo palestinese, dalle rivolte contro il protettorato britannico all’occupazione sionista, fino al giorno dell’assassinio di Kanafani per mano del Mossad.

Di seguito riportiamo un comunicato scritto dal Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, il 7 luglio 2013, in occasione del 41° anniversario dell’assassinio del compagno, nulla meglio delle parole della sua organizzazione possono rendere giustizia al generoso contributo che il compagno Kanafani ha dato alla Resistenza Palestinese e alla lotta dei popoli contro il sionismo e l’imperialismo.

A 41 anni dal suo martirio:
Ricordando il compagno

Ghassan Kanafani

A 41 anni dal martirio del compagno Ghassan Kanafani, il Fronte Popolare per la Liberazione
della Palestina guarda una volta di più a Kanafani e al suo lavoro, alle immortali parole di
genialità letteraria, analisi politica e integrità accecante che continuano ad ispirare tutti noi nella
lotta, da 41 anni. Ricordiamo Ghassan Kanafani – oggi – ricordiamo Kanafani il martire, e anche lo
scrittore, il leader politico, il portavoce non solo del FPLP, ma della rivoluzione palestinese, il
rivoluzionario impegnato, il romanziere innovativo, e l’uomo appassionato e stimolante, la cui
eredità di scrittura politica e sociale rappresenta un esempio di determinazione e resistenza
indiscussa e senza compromessi.

Il compagno Ghassan Kanafani è stato assassinato a Beirut dal Mossad l’8 luglio 1972 con
un’autobomba, insieme a sua nipote, Lamis, a causa della sua voce palestinese chiara e
rivoluzionaria, che ha sempre accusato il sionismo e l’imperialismo, e ha celebrato e restituito il
potere e la storia nelle mani delle classi popolari palestinesi.​

Forse il Mossad e lo stato sionista credevano che, uccidendo Kanafani, avrebbero potuto uccidere
le sue idee e tutto ciò che rappresentava. Al contrario, le sue eleganti parole, la sua letteratura e la
sua chiarezza politica rimangono fonte di ispirazione per generazioni di palestinesi, le sue parole
riecheggiano nei cuori palestinesi in patria e in esilio, ovunque. Oggi, ci impegniamo una volta di
più a continuare a marciare lungo il percorso del compagno Ghassan Kanafani, verso il suo – e
nostro – obiettivo, di liberazione, di vittoria e di ritorno.

Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina
07 luglio 2013

Prima puntata, mercoledì 7 febbraio 2018 (nascita del sionismo, legami con imperialisti occidentali e rivolte)
Seconda puntata, mercoledì 14 febbraio 2018 (1948 Nakba, catastrofe)

Share.

Comments are closed.