La strage di Deir Yassin, 1948

0

Memoria di Classe
9 aprile 1948, Palestina

La strage di Deir Yassin

Le organizzazioni israeliane sioniste paramilitari Irgun (guidata da Menachem Begin, che divenne poi primo ministro israeliano) e Lehi entrarono nel villaggio palestinese e massacrarono casa per casa più di 200 civili. Questo massacro fu pianificato per seminare il terrore e il panico tra la popolazione palestinese in tutte le città e villaggi della Palestina, al fine di intimidire gli abitanti e obbligarli a fuggire per poter appropriarsi delle loro abitazioni e terre.
Sulle rovine del villaggio di Deir Yassin è stata costruita la colonia israeliana di Givat Shaul, tutt’oggi presente.
La strage compiuta prima della proclamazione della nascita dell’entità sionista traccia una linea che arriva ai massacri dei nostri giorni, come quelli a Gaza operati dai cecchini durante le manifestazioni di venerdì o tramite bombardamenti aerei come avvenuto anche sta notte (8 Aprile 2018). A dimostrazione che quello che Israele chiama “diritto a difendersi” può tradursi come diritto al genocidio del popolo palestinese.

Share.

Comments are closed.