Le vergogne dell’Esu – Ente per il Diritto allo Studio Universitario in Veneto

0

Le vergogne dell’Esu
Ente per il Diritto allo Studio Universitario in Veneto

Condividiamo dall’Assemblea per il diritto allo studio – Padova:

Episodio 1
Residenza San Silvestro (Vicenza)

In vista dell’assemblea di mercoledi 12 dicembre 2018 vorremmo ricordare cosa l’Esu ha fatto per NON garantire il diritto allo studio negli ultimi anni. Chiusure di mense e residenze per studenti sono state purtroppo una costante.
Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1771108779666352/

Questo primo episodio è dedicato alla Residenza San Silvestro di Vicenza. Aperta nei primi anni 2000 per far fronte alla necessità di dare un tetto agli studenti dell’Università di Padova i cui corsi si tengono a Vicenza (due lauree triennali e tre lauree magistrali di ingegneria), è stata chiusa dopo il terremoto del 2012 in Emilia. Qualche crepa nei muri ha definitivamente impedito la sua riapertura, visto il rifiuto dell’ESU di rimetterla in regola con le normative antisismiche. La perdita, a carico degli studenti padovani-vicentini, consiste in 24 appartamenti lasciati in stato di abbandono, per un totale di una sessantina di posti letto.

Vogliamo la riapertura della residenza San Silvestro!

Fonti:
http://www.ilgiornaledivicenza.it/…/l-39-ostello-universita…
https://www.unipd.it/sede-vicenza
https://www.vicenzaforumcenter.it/progetti?id=45
https://www.pressreader.com/…/corr…/20180722/281689730599982
http://www.esupd.gov.it/…/Foresterie%20E…/san-silvestro.aspx

 

Episodio 2
Residenza Nievo

La Residenza Nievo è uno studentato di 72 posti letto in camere doppie e singole. L’unico a ridosso del centro della città e dei dipartimenti umanistici. Da anni la residenza versava in condizioni pessime, tali da mettere a repentaglio l’incolumità degli studenti. Nello scorso anno accademico, a inizio febbraio, si è verificato il crollo di un controsoffitto. Per il direttore dell’ESU, Stefano Ferrarese, ciò si era verificato perchè qualcuno si era tagliato i capelli nella doccia, causando intasamenti. Nei mesi successivi si sono verificati altri cedimenti pericolosi: era sempre colpa di qualche incauto studente, ovviamente, e non dei problemi strutturali dell’edificio.

Chiunque si sia fatto un giro in Nievo non ha potuto non notare la muffa nelle stanze, le pareti scrostate, le docce e i bagni comuni spesso rotti o malfunzionanti. Danni che sono stati segnalati svariate volte nel corso degli anni dagli inquilini.
Quest’estate l’ESU ha deciso di chiudere lo studentato per ristrutturarlo. Riaprirà? O farà la fine della San Silvestro a Vicenza? Ai posteri l’ardua sentenza. Intanto quel che è certo è che nessuna soluzione alternativa è stata individuata dall’ente che dovrebbe occuparsi del diritto allo studio. La Nievo è sparita dal nuovo bando per gli alloggi, lasciando “scoperti” i suoi posti letto.

Fonti:
http://www.esupd.gov.it/…/Serv…/Residenze/residenze-esu.aspx
https://www.pressreader.com/…/corr…/20180622/281865824196781
https://mattinopadova.gelocal.it/…/crolla-il-controsoffitto…
https://www.vvox.it/…/residenza-nievo-padova-crollo-soffit…/

 

Episodio 3
Residenza Tartaglia

La Residenza Tartaglia, con 116 posti letto distribuiti in stanze singole, doppie e triple, è stata chiusa alla fine dell’anno accademico 2011-2012. Ad oggi è in stato di abbandono e nel 2016, con una delibera che potete leggere qui sotto, sono stati spesi oltre 12mila euro per chiuderne gli accessi.

 

Episodio 4
Residenza Meneghetti

La Residenza Meneghetti, che comprende 87 posti letto in stanze singole, doppie e triple a ridosso dei dipartimenti scientifici, è stata chiusa dopo il terremoto del 2012 in Emilia. I lavori per la rimessa in sicurezza non sono mai stati fatti.

 

Episodio 5
La storia della Scuola Galileiana in Nord Piovego

Nell’estate 2015 chiude la Residenza Morgagni per lavori di manutenzione, comprendente 118 posti letto in stanze singole. Lo stabile è di proprietà dell’ESU ma per anni ha ospitato gli studenti della Scuola di studi superiori “Galileliana”. A settembre 2015 viene inaugurato il nuovo complesso residenziale “Piovego” (193 posti letto in stanze singole e doppie, con bagno e cucina privati) per “soppesare” le chiusure di altri studentati (Tartaglia, Facciolati, Meneghetti…), all’interno della “Cittadella dello studente” e adiacente al dipartimento di Psicologia e al Centro Linguistico d’Ateneo.

Ma i galileiani dove andranno a finire? Si decide di mandarli tutti nei nuovi alloggi, occupando in tal modo 145 posti della nuova struttura. Dietro il paravento di dare spazio agli studenti “meritevoli” della Scuola Galileiana si nasconde l’ennesima riduzione di posti letto messi a bando per gli studenti borsisti con un ISEE basso, chiudendo l’ennesimo studentato a gestione ESU.

All’epoca si era detto che i lavori per rimettere a posto la Residenza Morgagni e farci ritornare i galileiani sarebbero durati un paio d’anni, invece ne sono passati oltre tre e gli alloggi di via San Massimo sono ancora inutilizzati. Ad oggi, pare che lo stabile non ridiventi una residenza ma un nuovo polo dei dipartimenti di Medicina e Psicologia.

Non è una novità: sempre meno posti letto per gli studenti che ne hanno necessità!

Fonti:
http://www.esupd.gov.it/…/Resi…/Residenze%20ESU/piovego.aspx
http://www.esupd.gov.it/…/Res…/Residenze%20ESU/morgagni.aspx
https://corrieredelveneto.corriere.it/…/esu-nuova-residenza…
https://mattinopadova.gelocal.it/…/un-restyling-da-5-milion…

 

Episodio 6
Residenza Facciolati

Nel luglio del 2012 chiude definitivamente la Residenza Facciolati, comprendente 33 posti in stanze singole e doppie, in attesa di lavori di manutenzione mai nemmeno iniziati. Nel novembre 2016, dopo oltre 4 anni di abbandono totale dell’edificio, alcune famiglie, studenti e disoccupati del Comitato di Lotta per la Casa di Padova occupano lo stabile, per rispondere all’emergenza abitativa della città.

… in aggiornamento …

Share.

Comments are closed.