Memoria di Classe – LUGLIO ANTIFASCISTA

0

Dal calendario 2019 del Collettivo Tazebao
A 50 anni dalla strage di Piazza Fontana: ANTIFASCISMO è ANTICAPITALISMO

http://www.tazebao.org/calendario-2019-antifascismo-e-anticapitalismo/

Memoria di Classe
23 luglio 1967, Detroit (USA)

L’irruzione della polizia in un locale frequentato da neri, con manganellate e arresti, provoca la reazione della folla che, radunatasi fuori dallo stabile, inizia a lanciare oggetti contro le macchine degli sbirri. È la scintilla della rivolta dei proletari e sottoproletari neri, organizzati e uniti, che iniziano a mettere in atto scontri con la polizia, incendi e saccheggi. Dal 23 al 27 luglio, la città fu un teatro di guerra. Il governatore del Michigan fece intervenire la Guardia Nazionale. Oltre ai 43 morti, la rivolta provocò quasi 2000 feriti e più di 7000 arresti.

L’ANTIFASCISMO dev’essere MILITANTE

Memoria di Classe
7 luglio 1945 Schio 

Un gruppo di partigiani assalta il carcere di Schio, giustiziando 54 fascisti che avevano ricoperto ruoli di rilievo durante il ventennio e nella Repubblica Sociale. In realtà a decretarne la morte non furono i combattenti, ma le migliaia di cittadini che scesero in massa a manifestare, una volta appreso dell’amnistia dell’allora ministro della giustizia Togliatti.
Fiducia nello Stato non ne abbiamo, l’antifascismo è rosso e non lo deleghiamo!

Memoria di Classe
19 luglio 1921 Roma (Italia)

Gli Arditi del Popolo, una delle prime organizzazioni armate, anticapitaliste e antifasciste in Italia, portano a termine la loro prima azione, attaccando un punto di ritrovo di militanti fascisti.
Sempre partigiani, sempre antifascisti!

Share.

Comments are closed.