Memoria di Classe – MARZO ANTIFASCISTA

0

Dal calendario 2019 del Collettivo Tazebao
A 50 anni dalla strage di Piazza Fontana: ANTIFASCISMO è ANTICAPITALISMO

http://www.tazebao.org/calendario-2019-antifascismo-e-anticapitalismo/

Memoria di Classe
30 marzo 2018, Palestina

Migliaia di palestinesi si radunano alla frontiera tra la Striscia di Gaza e Israele per dare via alla Grande Marcia del Ritorno contro l’occupazione sionista, per il diritto al ritorno di tutti i profughi in una Palestina libera e con Gerusalemme come sua capitale. La mobilitazione, che vede unite le diverse forze della Resistenza, inizia proprio nella ricorrenza della Giornata della Terra, che ricorda le proteste del 1976 in Galilea, e sarebbe dovuta terminare il 15 maggio, 70° anniversario della Nakba e giornata scelta da Trump per ufficializzare lo spostamento dell’ambasciata Usa da Tel Aviv a Gerusalemme. Successivamente, però, la Marcia ha continuato a portare ai confini del ’48 migliaia di palestinesi, nonostante le decine di morti e le migliaia di feriti ad opera della brutale repressione sionista. Molti sono i punti di contatto tra nazisti e sionisti non solo sul piano storico, ma anche su quello ideologico. Essi infatti condividono tre principi essenziali: il sangue e il suolo, la concezione dello Stato come contenitore della razza e lo spazio vitale cioè l’espansione territoriale da conseguire con la forza militare. Entrambi rappresentano la veste ideologica con cui una borghesia imperialista mira a compattare le masse sul suo progetto guerrafondaio.

L’ANTIFASCISMO dev’essere MILITANTE

Memoria di Classe
11 marzo 2006, Milano

Contro la parata fascista di Fiamma Tricolore, provocatoriamente organizzata a ridosso dell’anniversario dell’assassinio di Dax, più di 500 antifascisti si scontrano con la polizia per ore.
Fascista attento, ancora fischia il vento!

Memoria di Classe
02 marzo 2018, Livorno

Contro il comizio al Teatro Goldoni, organizzato dalla Lega con il candidato alla Camera Gasperini, apertamente fascista, scioperano i lavoratori del comparto tecnico del teatro.
Fuori i fascisti dalle città!

Share.

Comments are closed.