Scioperi per il rincaro degli affitti, 1969

0

Memoria di Classe
3 luglio 1969 Italia

Scontri con la polizia in diverse città durante lo sciopero per il rincaro degli affitti.

A Torino per la prima volta viene indetto uno sciopero fuori dalle organizzazioni sindacali, che dalla Fiat Mirafiori raggiunga le zone popolari della città. Parteciparono in alcune migliaia, soprattutto giovani operai immigrati del sud e studenti, sono violentemente caricati dalla polizia. La gente del quartiere si schiera con i manifestanti. Per i 29 arrestati, in maggioranza operai, il processo fu per direttissima e si concluse con alcune condanne e la liberazione di tutti. Prima della sentenza la Fiat aveva già licenziato i suoi dipendenti incarcerati.
Ciò che succede a Torino fa da modello e trova sbocchi nelle fabbriche di tutto il paese poiché le condizioni di sfruttamento e l’insufficienza dei salari sono condivisi da tutti i lavoratori in tutta la penisola.
In quegli anni non esisteva un movimento di lotta per la casa, non lo si poteva considerare un percorso slegato da tutte le altre rivendicazioni dei lavoratori e veniva inquadrato solo all’interno del cambiamento totale della società.

Oggi, con la crisi a livelli esponenziali, la questione abitativa dobbiamo vederla all’interno del generale taglio del salario e dei servizi attuato nel tentativo del capitale di recuperare i margini di profitto. La casa è diventata un altro terreno su cui speculare nei confronti delle masse e lo vediamo con l’esponenziale vendita delle case pubbliche, l’aumento degli affitti e i sempre più numerosi pignoramenti per coloro che non sono più in grado di saldare il mutuo.

La questione delle abitazioni potrà essere risolta soltanto a seguito di rivolgimenti sociali di portata tale da permettere di affrontare l’eliminazione dell’antitesi fra città e campagna. Antitesi questa portata al suo culmine nell’attuale società capitalistica, il modo di produzione attuale, ben lungi dall’essere capace di eliminare questa antitesi, è invece costretta a renderla ogni giorno più acuta.
Engels, La questione delle abitazioni

Consigliamo la lettura dell’articolo “La lotta per la casa: per un punto di vista di classe” presente nella rivista Antitesi n.3. In particolare nel paragrafo “Uno sguardo storico e globale alla questione della casa” viene presentata la questione abitativa e i processi di urbanizzazione in formazioni sociali dove il modo di produzione capitalistico è stato trasformato in senso socialista, come ad esempio in Urss e in Cina.
http://www.tazebao.org/classi-sociali-proletariato-lotte/

Share.

Comments are closed.