Sul sentiero di Pedro 9 marzo 1985 – 9 marzo 2020

0
9 marzo 1985 – 9 marzo 2020 PEDRO VIVE NELLA LOTTA DI CLASSE
Sono passati trentacinque anni dall’omicidio di Stato del compagno Pietro Walter Maria Greco “Pedro”, ucciso il 9 marzo del 1985 da sicari del Sisde e della Digos a Trieste, nella centrale via Giulia. Vi riproponiamo qui l’opuscolo scritto cinque anni fa, in occasione del trentesimo, e il video del 1995.
Entrambi presentano elementi di grande attualità: la crisi del capitalismo, la guerra imperialista, la lotta di classe, la repressione borghese, la necessità dell’organizzazione comunista. Oggi ancora di più, in una fase dove i padroni e i loro governi vorrebbero annullare la contraddizione di classe dietro la proclamata “emergenza virus”, che invece le esaspera esponenzialmente.
Ma è sopratutto la figura di Pedro ad essere straordinariamente attuale, la sua determinazione di militante comunista, la sua vittoria politica sugli aguzzini della borghesia, la vita nuova che emerge dal suo sacrificio non voluto ma messo in conto. La sua storia è la storia del proletariato rivoluzionario che cerca la via di emancipazione dalla barbarie capitalista. Una storia del presente, la nostra storia, il sentiero che gli sfruttati dovranno battere fino in fondo per vincere.
Sul sentiero di Pedro, fino alla vittoria, fino al comunismo!

Share.

Comments are closed.