OTTOBRE – donne in lotta

0

OTTOBRE – donne in lotta

Dal calendario 2020 del Collettivo Tazebao

★ NON C’È EMANCIPAZIONE DELLA DONNA SENZA RIVOLUZIONE- NON C’È RIVOLUZIONE SENZA EMANCIPAZIONE DELLA DONNA ★

15 OTTOBRE 1966
Le donne nere contro la triplice oppressione

Ad Oakland, in California, venne fondato il Black Panther Party – for Selfe Defence (BPP – SF, un’organizzazione marxista rivoluzionaria di donne e uomini della comunità nera che portò al centro della vita di centinaia di migliaia di oppressi le questioni della lotta di classe, antimperialista e antirazzista nella società statunitense e della difesa armata contro i soprusi della polizia. Sconfiggendo atteggiamenti maschilisti radicati anche nel movimento comunista, le donne rivoluzionarie nere ricoprirono ruoli chiave nell’organizzazione, che divenne “la più grande minaccia alla sicurezza interna degli Stati Uniti”, secondo quanto affermato nel 1969 dall’allora direttore dell’FBI J. Edgar Hoover.
La teoria marxista e le pratiche delle donne nere seppero interconnettere le contraddizioni di classe, di genere e di “razza”, dando respiro alla lotta contro la triplice oppressione esercitata dalla società statunitense: un insegnamento quanto mai attuale nella fase odierna di avvitamento della crisi del sistema capitalista, in cui il razzismo continua ad essere uno strumento ideologico funzionale ad avallare lo sfruttamento, a dividere i proletari tra loro e a legittimare le guerre imperialiste. Nonostante la feroce repressione e la tentata rimozione collettiva dell’esperienza del BPP – SF, la sua lettura di classe e le parole d’ordine sono tuttora patrimonio della parte più avanzata del proletariato negli Stati Uniti, nelle mobilitazioni contro le violenze poliziesche e l’oppressione del sistema capitalista.

Share.

Comments are closed.